Cosa fa

La scuola dell’infanzia (in Italia nota molti anni fa anche come scuola materna) indica un percorso pre-scolastico, generalmente rivolto ai bambini dai 3 ai 6 anni d’età sulla base di un preciso e adattato progetto educativo.

La Scuola dell’infanzia propone esperienze concrete che vedono il bambino attivo protagonista della   propria crescita, per arrivare ad elaborare simbolicamente le proprie esperienze, rafforzando la propria identità ed autonomia.

Finalità generali

Concorre, nell’ambito del sistema scolastico, a promuovere alla formazione armonica e integrale della personalità dei bambini/e dai tre ai sei anni d’età, nella prospettiva di formare soggetti liberi, responsabili ed attivamente partecipi alla vita sociale e culturale in collaborazione con le famiglie.

Per lo sviluppo della

  • Maturazione dell’identità;
  • Conquista dell’autonomia;
  • Competenze cognitive, linguistiche, emotive, motorie, sociali;
  • Avvio alle prime esperienze di cittadinanza.

L’ORGANIZZAZIONE

La scuola è organizzata in 6 sezioni nelle quali vengono inseriti bambini e bambine appartenenti a tre diverse età (3-4-5 anni).

Gli spazi comuni

Due saloni, per le attività ricreative;

Due spazi, per il riposo pomeridiano solo per i bambini di tre anni;

Tutta la struttura è circondata da un ampio giardino.

IL TEMPO SCUOLA

L’orario di funzionamento è di 40 ore settimanali dalle ore 8.00 alle ore 16.00 con servizio mensa.

Servizio pre-scuola: 7.30 – 8.00

Prima entrata: 8.00 – 8.30

Seconda entrata: 8.50 – 9.00

Uscita: 15.30 – 16.00

Servizio post-scuola (gestito dall’amministrazione comunale): 16.00 – 18.00, con uscita a partire dalle16.30

INTERVENTO EDUCATIVO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’

L’intervento educativo/didattico è promosso attraverso i campi di esperienza, luoghi del fare e dell’agire del bambino orientati dall’azione consapevole degli insegnanti e introducenti ai sistemi simbolico – culturali.

I campi di esperienza sono:

  • il se e l’altro;
  • il corpo e il movimento;
  • linguaggi, creatività ed espressione;
  • i discorsi e le parole;
  • la conoscenza del mondo.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’

Le insegnanti adottano metodologie che favoriscono: l’azione, l’esplorazione, il contatto con gli oggetti, la natura, l’arte, il territorio, in una dimensione ludica, da intendersi come forma tipica di relazione e di conoscenza.

PROGETTI

  • Educazione alla salute “Alla conquista degli altri… alla conquista del mondo”, progetto contenitore di tutte le esperienze scolastiche.
  • Educazione Alimentare “Mangiare e nutrirsi, stomaco e cervello, ambiente e società”, rispettare e riconoscere il valore del cibo, educare alla cittadinanza e al rispetto dell’ambiente per diventare pian piano futuri cittadini virtuosi.
  • Accoglienza, “Incontro un nuovo mondo”, per favorire un clima affettivo in un ambiente disponibile alla costruzione di autentici rapporti di fiducia quali presupposti per una serena futura vita scolastica.
  • “Educazione ai Valori” con attività specifiche e di solidarietà: La “raccolta dei tappi” e la “colletta alimentare” appuntamenti diventati consuetudine in collaborazione con Ospedale Niguarda e Associazione La Speranza.
  • “Festa insieme”, sensibilizzare i bambini ai valori dell’accoglienza, della pace e della solidarietà, condividendone la preparazione e la realizzazione.
  • “Viviamo la musica” scoprire ritmi e armonie nei suoni e nei movimenti di tutto ciò che si muove nell’ambiente che ci circonda.
  • “Giochi Motori”, “il gioco di movimento come mezzo di sviluppo delle personali potenzialità conoscitive, abilitative e creative.
  • “Rinforzo linguistico” Progetto di alfabetizzazione per alunni stranieri non italofoni.
  • Religione cattolica, a scelta dei genitori; per coloro che non si avvalgono di tale insegnamento, sono previste attività di “Rinforzo linguistico”.

Solo per i bambini dell’ultimo anno scolastico:

  • Raccordo-Continuità “Incontrarsi per conoscere e conoscersi”, con le classi prime e quarte della scuola Primaria.
  • “Opera Kids” in collaborazione con Opera Education-AsLiCo, per far conoscere e avvicinare i bambini dell’ultimo anno scolastico, al magico mondo dell’opera lirica oltre al repertorio musicale che la società ci propone quotidianamente.
  • Acquaticità “Io sto bene …. mi muovo, incontro gli altri”, promuovere nel bambino un’autonomia nell’ambiente acquatico attraverso scoperte sensoriali, attività motorie, sviluppo psico-affettivo e socializzante.
  • Lingua 2 “Now, you speak” Il progetto si basa sull’approccio alla lingua straniera in forma prettamente ludica, con proposte di giochi di gruppo, canzoni e filastrocche.

Uscite didattiche

In biblioteca, tutte le fasce d’età.

Al teatro, solo i bambini dell’ultimo anno scolastico.

 

 

 

 

 

Servizi

Indirizzo di studio

Organizzazione e contatti

Dipende da
Contatti
  • Telefono: 02 4404544
  • Email: miic887003@istruzione.it