Riferimenti normativi Potenziamento Sportivo

Riferimenti normativi

L’attuazione del progetto si è resa possibile a seguito dell’applicazione della normativa sull’autonomia scolastica (D.M. 275/99 e DPR 88/10) che consente di utilizzare una quota del curricolo fino al 20% per didattica modellata su specifiche esigenze.

La normativa in particolare recita:
“………nell’esercizio dell’autonomia didattica le istituzioni scolastiche regolano i tempi del l’insegnamento e dello svolgimento delle singole discipline e attività nel modo più adeguato al tipo di studi e ai ritmi di apprendimento degli alunni.”

Sempre la legge sull’autonomia, in tema di ampliamento dell’offerta formativa, nell’articolo 9 detta:
Le istituzioni scolastiche, singolarmente, collegate in rete o tra loro consorziate, realizzano ampliamenti dell’offerta formativa che tengano conto delle esigenze del contesto culturale , sociale ed economico delle realtà locali”.

Nascita del progetto
Il Potenziamento Sportivo è stato attivato formalmente nell’ a.s. 2016/17 per volontà del Dirigente Scolastico, dott. Manfredo Tortoreto, il quale, utilizzando una visione olistica dello sviluppo dei giovani, ha posto particolare attenzione al fenomeno dell’abbandono e del disagio scolastico, sempre più riscontrabile sugli adolescenti.

Il percorso di studio triennale del potenziamento sportivo, si pone l’obiettivo di diffondere la conoscenza e la pratica di sport anche minori agli alunni della scuola secondaria di primo grado, nonché di offrire un’opportunità di crescita personale, sociale e di integrazione, anche tra culture diverse.

Lo sport (attività ludico-motoria e la pratica sportiva) oggi più di ieri è un ingrediente fondamentale per la crescita dei nostri giovani.

Strutturazione del potenziamento sportivo
Formazione di una sezione di scuola secondaria di primo grado con orario di 30 ore settimanali curricolari (di cui 2 di Scienze Motorie) e 2 di permanenza a scuola dedicate alla formazione sportiva in un giorno della settimana.

Le 2 ore di attività motoria previste un giorno la settimana, saranno presiedute sia dagli insegnanti di Scienze Motorie appartenenti all’istituto sia da personale qualificato che fanno capo ad associazioni sportive legate sia al  comune di Corsico  che alla provincia di Milano in generale quali:

Forum di Assago (Area Multisport)

Associazione Sportiva Canottieri Olona di Milano

Associazione Sportiva Navigliosport di Trezzano S/N

Dott. Nascimbene (Psicologia della sport)

Obiettivi educativi
Favorire negli studenti un’armonica crescita psico-fisica, mirando allo sviluppo di competenze sociali, la risoluzione di problemi, l’autonomia e il benessere personale.

Facilitare i processi di inclusione e integrazione di ogni alunno attraverso la vita di gruppo, l’accettazione e la valorizzazione di se’ e dell’altro.

Promuovere le sinergie col territorio.

Coinvolgere le famiglie degli alunni con percorsi formativi legati allo sport e al vivere sano.

Obiettivi didattici
Promuovere l’attività motoria per avvicinare gli studenti al mondo dello sport in modo educativo e partecipativo.

Integrare l’esperienza sportiva con la pluralità disciplinare curricolare, sviluppando motivazione ed interesse attraverso unità di apprendimento con argomenti comuni.

Accesso al potenziamento sportivo e criteri di ammissione
Per l’accesso al potenziamento sportivo sono previste delle apposite prove motorie attitudinali, predisposte dagli insegnanti di Scienze Motorie della scuola per tutti gli alunni che, all’atto dell’iscrizione, abbiano manifestato la volontà di frequentare il potenziamento sportivo.

Vengono proposti alcuni test sulle capacità condizionali e coordinative, per verificare le qualità fisico-motorie degli allievi. Le prove attitudinali, uguali per tutti, alle quali saranno sottoposti gli alunni, permetteranno di stilare una graduatoria di merito.

I primi 25 studenti entreranno a far parte del potenziamento sportivo che avrà durata obbligatoria triennale.

Test sulla valutazione delle capacità condizionali (Resistenza, Velocità, Forza elastica arti inferiori).

Test sulla capacità coordinativa (spazio-tempo, equilibrio, coordinazione generale motoria).

Regolamento del Potenziamento Sportivo
Coloro che formalmente entrano a far parte del Potenziamento Sportivo hanno l’obbligo di frequenza per il triennio scolastico.

Le eventuali assenze dalle lezioni, dovranno essere giustificate tramite diario dai rispettivi genitori, così come le uscite anticipate. Le particolari situazioni che non permetteranno una continuità alla frequenza al potenziamento sportivo, verranno prese in considerazione singolarmente e in taluni casi si procederà al depennamento per inosservanza del regolamento, contattando la famiglia.

In queste circostanze si procederà allo scorrimento della graduatoria stilata ad inizio di anno scolastico.

Valutazioni al merito sportivo

AGONISTICO:
mediante attestazioni di società sportive presso le quali si è tesserati

mediante attestazioni da parte di società sportive, federazioni sportive della avvenuta partecipazione in competizioni di livello provinciale, regionale o nazionale.

NON AGONISTICO:
mediante la partecipazione ad attività di gruppo sportivo, anche integrato

mediante la partecipazione alle attività previste dal PTOF quali eventi e manifestazioni sportive scolastiche ed extra scolastiche quali i giochi sportivi studenteschi

mediante valutazioni espresse dai tutor/docenti esterni

In entrambi i casi alla fine dei due quadrimestri verrà rilasciato un documento informativo sul rendimento sportivo in allegato alla scheda di valutazione.

Conclusioni
Il Potenziamento Sportivo nato nell’a.s. 2016/17 ha destato grande interesse, consenso e gradimento da parte del territorio. Si è riscontrato tanto interesse da parte dei ragazzi impegnati nella pratica dei vari sport proposti dalla commissione sportiva e si è riusciti ad offrire loro la consapevolezza di saper coniugare l’impegno sportivo con quello della studio.