Dicembre

Per festeggiare la ricorrenza del Natale le insegnanti della scuola dell’infanzia hanno scelto una poesia di Laurence Housman, che in modo molto semplice trasmette l’emozionante momento di festa. Per fare in modo che i bambini la comprendessero e la potessero rappresentare e stata trasformata in una piccola storia…

C’era un piccolo villaggio sperduto tra le montagne in capo al mondo, che non godeva mai della luce del sole poiché, per qualche strana ragione, i suoi raggi non riuscivano ad arrivare fin lassù. Così, ahimè, regnava il buio in ogni ora della notte e del giorno. Sempre.

Ma la notte di Natale la LUCE guardò in basso e vedendo tutto quel buio pensò: “Lì voglio andare!”…Così apparve la luce.

In un posto molto lontano da qui, abitava gente molto triste…non esistevano la gentilezza, la tolleranza, il rispetto reciproco. Tutti litigavano in continuazione, poiché non riuscivano mai a mettersi d’accordo sulle cose e spesso si facevano del male a vicenda. In quel posto, purtroppo, anche i bambini non potevano essere felici.

Ma la notte di Natale, la PACE guardò in basso e pensò: “Lì voglio andare!”

…Così la PACE offrì il riposo.

In una città, non molto lontano da qui, vivevano delle persone che, per chissà quale ragione, non riuscivano a stare ferme e avevano sempre tanta, ma tanta fretta…Non riuscivano a trovare un po’ di tempo per ascoltarsi, per passeggiare mano nella mano, per guardarsi negli occhi e scambiarsi piccoli ma importanti gesti d’amore. Non sapevano cosa fosse un bacio né tantomeno una carezza…

Ma la notte di Natale l’AMORE guardò in basso e pensò: “Lì voglio andare!” Così l’AMORE portò vita..

QUESTO E’ IL MISTERO DEL NATALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *