Stamattina Teresa – una delle nostre commesse – è venuta nelle nostre classi un po’ preoccupata, perché uno “strano signore” (come ha detto lei) si è presentato alla porta della nostra scuola, chiedendo di poterci vedere.

Ci siamo radunati in salone e abbiamo visto arrivare un tipo con la barba bianca, vestito di azzurro, con un mantello e un cappello blu e un bastone con in cima una stella d’oro.

Ma noi non ci siamo spaventati: abbiamo capito subito che era il Mago Trasformello!

Il Mago si è seduto e noi gli abbiamo cantato la canzone “Il drago e il Mago” e lui ci ha confermato che la canzone racconta proprio la sua storia e che, per trasformare il drago in treno, ha usato il bastone con la stella: il bastone magico!

Poi abbiamo visto che aveva con sé anche un cestino con alcuni oggetti: il modello della sua casa da incollare nel plastico del suo paese che stiamo costruendo, un racconto da leggere per prepararci al Natale e le canzoni da imparare per la festa.

Abbiamo ringraziato il Mago per i bellissimi regali e anche per essere venuto fino a scuola per conoscerci: eravamo tutti molto stupiti e contenti, perché non capita tutti i giorni di ricevere la visita di un mago!

Poi Trasformello è entrato nelle nostre aule per osservare tutti i “lavori” che abbiamo fatto sulla sua storia e ci ha fatto i complimenti per ciò che abbiamo imparato.

Dopo averci raccomandato di ascoltare sempre le nostre maestre, le mamme e i papà, Trasformello ci ha salutato e ha promesso di tornare a trovarci…

 

(I bambini e le insegnanti delle classi D, E ed F della Scuola dell’Infanzia Parini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *